migbox

18 settembre 2012

Un’altra piccola amputazione

Filed under: HAL ;-), RL — migbox @ 19:50

Quanta vita che è trascorsa da quando sono in Azienda!

A me continua a sembrare ieri, invece sono passati ..eh, un bel po’ di anni, ma soprattutto tanta vita, tanti volti, tante storie.

Magari talvolta si fa fatica a ricordare un nome, piccolo accenno di afasia 😉 ma i volti sono sempre presenti, gli episodi vissuti ben impressi in memoria, che grazie a Dio non mi manca.

Ogni volta che un collega mi lascia, tuttavia, è come un piccolo tradimento, un dolore più o meno grande in relazione a ciò che insieme abbiamo vissuto.

E’ vero che non è nulla di tragico, la vita si svolge anche e più a lungo fuori dal lavoro, però è difficile che restino aperti dei canali che ti permettano di continuare ad arricchirti della loro presenza.

Magari ci si scambierà qualche mail alle ricorrenze, ma non ci sarà più un pezzo di vita.. avete mai riflettuto su quante persone avete incontrato nel corso degli anni? Compagni di scuola persi di vista, commilitoni, ex-colleghi.. appunto!

Sono certo che conoscete la teoria circa i sei gradi di separazione, che grazie ai moderni social network è scesa oggi a 3.74

Pensandoci un poco, mi sono detto,  se queste persone che ormai non vedo più sono vive nella mia mente, anche io forse vivo un po’ nella loro.

Quando nei prossimi giorni, altri piccoli pezzi della mia vita, prenderanno una strada diversa, e come se mi portassero con se in giro per il mondo, magari racconteranno a persone che non ho mai visto di un collega la cui voce si sentiva su tutto il piano, nonostante le sue corde vocali rovinatissime.

“sai, era un un maniaco dei PC.. ricordo quando ha portato la prima rete ethernet a Vimercate, lui e Antonio si son tolti la giacca e senza chieder nulla a nessuno, han sollevato piastrelle e passato cavi..”

Mi mancherete, tutti, come sempre.. dalla collega che tanto mi ha aiutato a comprendere cose astruse negli ultimi anni, al megadirettore che mi ha fatto sudar freddo qualche volta.

Io, nel fatto che siamo una famiglia allargata ci credo ancora.. peccato che le corporation non facciano lo stesso.

Annunci

1 commento »

  1. come sempre Maurizio riesci ad esprimere chiaramente i tuoi pensieri, le tue emozioni, le tue idee. Questa mattina quando ho letto la tua mail, andavo di fretta e avendola letta molto velocemente non avevo capito bene il messaggio perche’ avevo intuito che fossi tu a lasciarci….. Adesso l’ho riletta con calma ed attenzione ed ho capito. Grazie

    Commento di patrizia — 19 settembre 2012 @ 13:01


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: