migbox

16 novembre 2011

Segretissimo

Filed under: Tricks — migbox @ 08:27

Nei computer, da un po’ di anni a questa parte, sono presenti informazioni nell’hardware che possono essere lette anche da appositi programmi di utilità, di inventario, di diagnosi.

Fino a fine anni ‘90, chi si occupava di gestire un parco macchine e di inventariarle, doveva fisicamente controllarle una per una per rilevare le loro caratteristiche nonché i serial number; ancor oggi l’inventario a tappeto (wall to wall, ovvero da muro a muro) non è sparito, questo perché non tutti i dispositivi sono “intelligenti” come il computer, ovvero non sono catalogabili a distanza.

Questi software sono in grado di leggere, per esempio, il tipo di processore, la versione del BIOS (il programma di base che fa “vivere” il vostro PC), il suo serial number..

Molte di queste informazioni sono memorizzate in un’area della scheda madre, componente principe sul quale tutto il resto è assemblato.

Ecco.. vi è mai capitato di dover mandare a riparare il vostro Thinkpad? Ed è mai accaduto che sostituissero la scheda madre?

A me si, ma fortunatamente i nostri tecnici sono attenti e coscienziosi, quindi il laptop tornava con le stesse informazioni con cui era partito, anche se il componente in cui le stesse erano memorizzate era stato sostituito..

Tuttavia è accaduto, in altre realtà, che questo avvenisse.. che tornasse un PC con un diverso numero seriale rispetto a quello di partenza, o addirittura senza alcun numero seriale!

Cosa fare il quei casi? I numeri seriali non sono un capriccio.. anni fa capitò, proprio qui in Italia, una partita di schede di rete ethernet clonate in Cina che presentavano tutte lo stesso MAC Address (il seriale delle schede di rete..contiene una sigla del produttore, del modello, più un numero univoco progressivo)

Montate su macchine diverse nella stessa rete, ovviamente nulla funzionava, perché quel numero univoco viene utilizzato come riferimento.. esattamente come il vostro numero di telefono è unico al mondo.

Ovviamente, chi costruisce computer, questa problematica la conosce, ed è per questo motivo che, per i Thinkpad, esiste l’Hardware Maintenance Diskette.

Arrivato oggi alla versione 1.78, non è più solo disponibile in dischetto, ormai un supporto del passato, ma anche sotto forma di chiavetta USB autoavviante.

Purtroppo di recente i siti di supporto della divisione PSD hanno subito un terremoto, ed anche questo link presto o tardi sparirà, risucchiato da qualche parte in Lenovo: http://download.lenovo.com/ibmdl/pub/pc/pccbbs/mobiles/i7tm26us.exe

OK, forse questo articolo è un po’ complicato, però di persona sono sempre disponibile a migliori spiegazioni.

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: